Di Yago Partal è chiaro, subito e senza nemmeno dare un’occhiata alla sua biografia, che viene dal mondo della pubblicità: luci calibratissime, equilibrio formale impeccabile, nei suoi scatti tutto è silenzioso, composto, immobile.
E infatti, leggendo qualche nota in più, scopriamo che si forma proprio nel mondo dell’advertising d’alto bordo, lavorando per clienti come Chesterfield, Canal +, Filmax, ambiti per cui l’immagine in movimento conserva la perfezione dello scatto progettato in studio.
Dopo una gavetta durata poco meno di dieci anni, comincia le sue produzioni personali, e qui viene il bello. Soprattutto nei ritratti, che ricordano Sander ma illuminato da un sanguigno spirito catalano. Serie come
 Intimidad e Transeùntes placheranno le critiche di chi troverà in molti scatti delle sonore ingenuità di stile.

Di Yago Partal è chiaro, subito e senza nemmeno dare un’occhiata alla sua biografia, che viene dal mondo della pubblicità: luci calibratissime, equilibrio formale impeccabile, nei suoi scatti tutto è silenzioso, composto, immobile.

E infatti, leggendo qualche nota in più, scopriamo che si forma proprio nel mondo dell’advertising d’alto bordo, lavorando per clienti come Chesterfield, Canal +, Filmax, ambiti per cui l’immagine in movimento conserva la perfezione dello scatto progettato in studio.

Dopo una gavetta durata poco meno di dieci anni, comincia le sue produzioni personali, e qui viene il bello. Soprattutto nei ritratti, che ricordano Sander ma illuminato da un sanguigno spirito catalano. Serie come

Intimidad e Transeùntes placheranno le critiche di chi troverà in molti scatti delle sonore ingenuità di stile.